Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

LaPelleBeauty.it | December 17, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Il trucco per la nordica

Il trucco per la nordica

Se la donna mediterranea si contraddistingue per i caratteri forti e decisi che le attribuiscono un’aria calda e passionale (come abbiamo già visto in una precedente pubblicazione), della donna bionda che viene dai paesi nordici si può dire pressappoco il contrario. I capelli, che sono biondissimi tanto da essere a volte quasi bianchi, fanno da cornice a una pelle candida che incorpora dei glaciali occhi azzurri. Tutto nell’insieme rappresenta un’immagine che richiama in qualche modo l’inverno: bianche distese nevose a perdita d’occhio emergono dalle profondità dei gelidi occhi chiari in cui sembrano brillare dei cristalli di ghiaccio, che incutono un certo timore a chi li guarda intensamente. Ma il fascino della donna bionda è un qualcosa che ha fatto parlare di se a lungo nel corso degli anni. La mitica Marilyn Monroe ne è un buon esempio, oltre che per la tipologia fisica, anche per l’espressività caratteriale negli archetipi dell’immaginario collettivo la donna bionda, infatti, incarna in qualche modo tutti gli aspetti della presunta fragilità femminile e di una spiccata duttilità e debolezza caratteriale. Un pò svampita, insomma e facilmente gestibile, risulta all’apparenza questa donna dai capelli chiari, non per niente è rimastao famoso lo slogan “gli uomini preferiscono le bionde”, che se ricordo bene è il titolo di un film degli anni ‘50.
yuta 05
La capigliatura bionda, nella pubblicità è stata paragonata alla fresca schiuma di una buona birra di qualità, forse perché deve apparire appetibile per ogni maschietto di buon palato, forse per il gusto di gettarsi alla conquista di quel fuoco che potrebbe ardere dietro a un temperamento così freddo e distaccato. Ma la “vera” bionda si distingue sempre dalle imitazioni che sono onnipresenti. Inutilmente donne castane, brune e rossicce cercano di mimetizzarsi tra la folla spacciandosi per nordiche, ma haimé, eccole subito tradite dal quel centimetro di ingannevole ricrescita di capelli scuri, o dal colore un pò olivastro della pelle e dal castano degli occhi. Tra quella schiera di false bionde che camminano per le nostre strade, le più infelici sono soprattutto quelle che scambiano il colore del capello biondo con il “giallo pannocchia” di cui si tingono (anzi si stingono) i capelli, finendo per sembrare tante ramazze messe al contrario. Per loro il consiglio è semplice: se proprio si vuole tentare di rassomigliare alle bionde naturali, non dimenticate che la naturalezza è spesso in contrasto con l’uniformità del colore, per cui delle piccole ciocche più chiare sparse qua e là, ma soprattutto sulle tempie, vi aiuteranno nel ricrearne l’effetto. Attenzione poi alle sopracciglia: se sono folte e corvine risulterà che fanno a pugni con il colore chiaro dei capelli, affidatevi quindi a un bravo visagista che ve le renderà di un colore castano chiaro (devono essere qualche tono più scure dei capelli).
yuta 04
Nel caso della modella di questo servizio: Juta, le sopracciglia erano praticamente invisibili, non perché inesistenti, ma così chiare da essere confuse con la peluria del viso. In questo caso il trucco sarà molto delicato, volto a ricostruire una linea in armonia con le simmetrie del volto, ma soprattutto di un colore che tende ad avvicinarsi alla tonalità del cenere. Sono state perciò ridisegnate pelo a pelo, servendosi di una matita appropriata e ben appuntita, di un pennellino sottilissimo e un pigmento in cake.
Per far risaltare la colorazione degli occhi, un piccolo segreto è evidenziarne il contorno con una matita grigio scuro, successivamente sfumata. Se vogliamo invece delineare maggiormente la forma dell’occhio, possiamo anche creare un infoltimento pittorico delle ciglia, che si esegue con un pigmento marrone o grigio antracite che va ad arricchirne ed evidenziarne la linea. Nei soggetti come Juta, di origine Lettone, i bei lineamenti rischiano di risultare un pò sbiaditi dal predominio di colori così chiari, pertanto la cosa più importante è stato sottolineare con un intervento cromatico opportuno le caratteristiche che valorizzano il suo volto, ma evitando nel contempo un eccesso di colore che avrebbe determinato uno sgradevole contrasto.
Per esempio, il mascara nero risulta essere troppo scuro su questo viso così angelico, tanto da creare un effetto troppo marcato, quindi è bene utilizzarne uno di colore marrone. Per un trucco da sera, invece, dove vogliamo evidenziarne i contrasti, possono andar bene anche ombretto e mascara neri, che spiccano sulla chiara carnagione e mettono bene in evidenza gli occhi chiari. Ricordiamo anche che possiamo trovare svariate possibilità di tonalità del capello biondo e del colore degli occhi. Vi sono quelle con gli occhi castani o nocciola, su cui è meglio utilizzare delle tonalità di colori caldi, o quelle dagli occhi verdi. Nel caso gli occhi siano chiari si può valutare l’opportunità dell’utilizzo di colori freddi per evidenziarne il carattere, ma anche tonalità calde possono essere adatte, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere.

Inviaci il tuo Commento